Il tempo è denaro

 In Agenzie immobiliari

Sembra che il tempo sia sempre davvero troppo poco rispetto alle cose da fare. Tra la famiglia, il lavoro, lo studio, la spesa, finiamo per mangiare quando si può, addormentarci quando si riesce e correre nel traffico sempre in affanno. Quando poi ci troviamo ad affrontare il cambio dell’abitazione in cui viviamo, quindi organizzare la vendita del nostro immobile e magari contemporaneamente l’acquisto della nuova casa, allora sì che non possiamo permetterci che l’operazione diventi un’ODISSEA.

Una volta la casa era un bene stabile, lo spazio dell’intera vita. Adesso, invece, assistiamo frequentemente al mutare delle esigenze abitative in relazione alla maggiore fluidità delle condizioni familiari e lavorative. In una compravendita immobiliare il “fai da te” se, in un primo momento può sembrare un’ovvia idea per risparmiare denaro, in realtà non lo è, perché è il TEMPO il bene più prezioso di cui disponiamo.

Sprecare tempo: lo stai facendo nel modo giusto

Abbiamo già chiarito, in un precedente articolo del nostro blog, che se vuoi vendere casa devi innanzitutto conoscerne il suo valore reale e perimetrare l’area del possibile prezzo.

Una volta stabilito il prezzo dovrai preparare la documentazione dell’immobile. Tanto per iniziare incaricando un tecnico certificato per l’attribuzione della classe e dell’indice di prestazione energetica dell’immobile (la cui indicazione negli annunci pubblicitari è obbligatoria anche per i privati) e per la verifica della corrispondenza tra planimetria catastale e stato di fatto dell’immobile.

Quindi dovrai comporre gli annunci e gestire la pubblicità: testi, più o meno brevi, a seconda che si tratti di cartelli, volantini o annunci sui portali; descrizioni accattivanti e corredo fotografico della casa da inserire nei vari portali e sui social network.

E finalmente inizierai a rispondere alle telefonate e alle e-mail. Ti preannuncio che, contrariamente a quanto espressamente richiesto, il più delle volte il telefono squillerà durante l’orario di lavoro e dei pasti, a tarda sera e di domenica. Dovrai necessariamente fornire informazioni sull’immobile anche a chi ti ha telefonato o inviato una mail, precisando SOLO per ricevere informazioni, ciascuno con le proprie esigenze, domande ed aspettative.

Inizierai a fissare e confermare gli appuntamenti di visita con i clienti interessati. Una carrellata di personaggi di cui dovrai valutare le reali intenzioni e l’effettiva capacità di spesa, smascherare i cosiddetti turisti immobiliari (quelli che cercano casa da almeno 5 anni), conciliare le esigenze di quanti all’appuntamento si presentano a nome di un amico che “sta cercando ma non ha tempo” o con gli immancabili consiglieri il cugino ingegnere e il cognato avvocato …sempre che non ci siano contrattempi per nessuno e che tutti siano puntuali come un orologio svizzero.

Un appuntamento di visita dura mediamente una mezz’ora (qualcosa di più quello col parentado), un immobile appetibile e correttamente posizionato come prezzo richiede dai 10 ai 20 appuntamenti, le statistiche recenti calcolano che in media occorrono 6/7 mesi (talvolta anche di trattative estenuanti) per la vendita… e quando i tempi si allungano drammaticamente, l’ansia cresce alle stelle e allora il risparmio (sia economico che di energie) non è proprio cosi lampante!

Da ultimo, dopo tanto impegno, potrai concludere la vendita con un bel contratto (preliminare di vendita) magari scaricato da internet… insomma non affidandoti ad un agente immobiliare mi sa che hai risparmiato qualcosa a fronte di un esborso esagerato di stress, sempre che tu sia riuscito a vendere casa in tempi brevi ed ai valori attesi.

…Tempo di cambiar casa

Al momento dell’acquisto di una casa i dubbi sono molti e il rischio di fare errori è dietro l’angolo. I soldi in ballo sono molti e l’investimento è importante. Prima di iniziare la ricerca è importante che tu ti chiarisca bene le idee rispondendo ad alcune domande basilari.

Quanto sono disposto a spendere? Valuto l’affitto o l’acquisto? Ti sei già attivato per la ricerca del mutuo? Valutando tra le varie offerte delle banche?

Che tipo di casa desidero? Città o campagna? Vicino al lavoro o nel verde? Appartamento o casa indipendente? Nuovo o usato? Con o senza giardino? Imprescindibile stabilire le proprie priorità!

Potrai procedere quindi con le ricerche online molto accurate, nei siti e nei Forum, inserendo tutte le caratteristiche della casa che cerchi. Oggi esistono svariate applicazioni che permettono di filtrare le ricerche inserendo tutti i requisiti, consentono la comparazione immediata degli immobili che presentano tutte le qualità desiderate e l’eliminazione degli immobili che sicuramente non rispondono alle tue aspettative. Un inconveniente è la necessità di registrarsi per poter utilizzare appieno tutte le funzionalità dell’app… con possibilità di ricevere messaggi promozionali da parte del portale. La ricerca richiede pazienza e organizzazione: è buona norma che tu prenda nota di tutte le agenzie contattate e di tutte le case visitate.

Individuate soluzioni interessanti arriva il momento di effettuare le visite (possibilmente in compagnia di un tecnico). Non importa quanto si possa essere organizzati, efficienti ed efficaci: una giornata avrà sempre e solo 24 ore! Durante la visita devi analizzare attentamente le superfici, il numero dei locali e la loro funzione, il piano, la presenza di box o posto auto, cantina e pertinenze, l’età della casa, la qualità costruttiva e lo stato di manutenzione. Senza dimenticare di valutare bene la zona, i servizi che offre e le quotazioni di vendita. Poi dovrai necessariamente scoprire i veri prezzi di vendita (sapere a quali prezzi si sono chiuse le trattative negli ultimi mesi) per orientarti tra le varie offerte in pubblicità che normalmente riportano prezzi di “RICHIESTA”.

Dopo aver visto una decina di case, nella testa già ci saranno un gran numero di informazioni, ma anche tanta confusione.

Individuata la casa “giusta”, non avere alcun timore a contrattare sul prezzo ma, prima di proporre un’offerta, sarebbe meglio controllare la documentazione sotto il profilo tecnico e legale, informati bene sulle condizioni della proprietà e sull’immobile chiedendo di poter visionare le planimetrie, la documentazione catastale e l’atto di proprietà. Verifica con l’amministratore di condominio l’entità delle spese condominiali ed eventuali arretrati o delibere per interventi straordinari particolarmente gravosi.

Anche in questo caso l’agente immobiliare potrebbe rivelarsi un alleato prezioso: ti ricordo che è civilmente responsabile se non rivela l’esistenza di ipoteche, pignoramenti, abusività edilizie, servitù, mancanza di consenso di tutti i comproprietari alla vendita dell’immobile, diritti di prelazione o riscatto, mancato pagamento di spese condominiali ordinarie e/o straordinarie da parte del venditore oppure se fornisce dati falsi.

Una volta stabilito che è tutto in regola, è il momento di fare la tua offerta, attenzione però che la proposta d’acquisto è un impegno! Diventa quindi un vero e proprio contratto.

Risparmio di tempo

Saggi consigli e preziose avvertenze per evitare che la compravendita di una casa ti complichi la vita.

Un immobile è generalmente l’investimento più importante di una vita intera e, nel momento in cui ci si trova a considerarne l’acquisto o la vendita, l’esperienza di un agente immobiliare può fare la differenza ad aiutarci a risparmiare tempo prezioso.

Non ci preoccupiamo affatto delle cose che sprechiamo in grande quantità ma se è il tempo quello che ci sembra di perdere, allora ci coglie un senso di angoscia incredibile. Oggi, a difesa del valore del nostro tempo, con chi ce ne fa perdere e in qualsiasi circostanza ciò si verifichi, diventiamo sempre più intransigenti e severi.

Ecco perché, il TEMPO del mantra “NO AGENZIE” dei privati, sia venditori che acquirenti, sta inesorabilmente tramontando.

Sei ancora convinto di voler evitare i “costi” dell’intermediazione?

Comunque ti auguro in bocca al lupo!

Lascia un commento