And The Winner Is: le splendide assistenti

 In I protagonisti del mercato immobiliare

La preghiamo di rimanere in attesa, una delle nostre splendide assistenti sarà presto a sua disposizione.

Questo nuovo messaggio d’attesa del nostro centralino – ideato dallo staff dell’area comunicazione – ha creato non qualche imbarazzo alle nostre colleghe.

Ho sempre pensato che personale preparato, educato e simpatico faccia la fortuna di una qualunque azienda e ancor più che una buona assistente/coordinatrice/segretaria faccia la differenza all’interno di un’agenzia immobiliare.

Volete sapere chi sono queste assistenti che ci han fatto propendere per l’aggettivo splendide?

Le splendide assistenti

Sei super donne che rappresentano il nostro front line con il pubblico.
Professioniste esemplari e competenti, garbate ed empatiche, serie e preparate, mai stanche e sempre disponibili. Un mix armonico tra la rigorosa signorina Rottermeier e la fata Fior di Mandorlo.
La loro attività è decisamente difficile da mappare… Chiedetelo a quelli di VCT – la società che ci sta certificando –  se non mi credete. Ma tra i loro compiti principali c’è sicuramente la gestione del primo contatto con il cliente dal quale spesso dipendono gli esiti di un rapporto professionale soddisfacente.
Trattano direttamente con i venditori e gli acquirenti, pronte a risolvere eventuali problemi e a comprendere gli stati emotivi. Capaci di cogliere le esigenze personali e a gestire i reclami, trasformandoli in opportunità di fidelizzazione.
Inoltre, attenendosi meticolosamente ad una procedura operativa interna, organizzano le attività dell’ufficio, dettando i tempi e i modi, curando l’agenda e coordinando il lavoro dell’intera squadra.

Le fate della classificazione

Con noi tutti hanno il loro gran bel da fare.

A volte penso che gli agenti immobiliari credano che all’Aventino esistano le fate della classificazione – parenti prossime del topolino dei dentini – che magicamente acquisiscono, redigono, compilano, raccolgono e archiviano tutta la documentazione relativa a ciascuna pratica.
Mi spiace deluderli ma non è così. Qui non ci sono fate in circolazione. Solo le nostre sei splendide assistenti che sono delle vere fuoriclasse in materia di analisi, controllo e archiviazione della documentazione.

Ma poi ci son sempre quelli che con fare sornione chiedono: “dov’è la relazione scritta su conformità/criticità della pratica N 123?” piuttosto che “dove posso trovare le visure ipotecarie della pratica N 456?
Al loro posto istintivamente io risponderei: “secondo te?” Ma loro no. Ancora riescono a sorprendermi: con garbo ed un sorriso, prontamente consegnano la pratica, capaci di reperirla negli archivi sia digitali che cartacei dell’agenzia.

Un po’ streghe

E’ noto che per le addette alla segreteria sono fondamentali doti quali una propensione alla gestione empatica delle relazioni sia con i colleghi che con i funzionari. Imprescindibile una elevata attenzione alla riservatezza e un orientamento deciso alla salvaguardia dei dati.

Io aggiungerei una buona attitudine al soprannaturale!

E già perché tra il mio cronico mal di schiena e le allergie stagionali, quello pieno di fobie, l’altro ossessionato dall’acidità di stomaco, gli affaticati pallidi e smorti… sono anche un po’ streghe.
Decisamente attente, presenti e sollecite nella cura di tutti noi, negli anni le ho viste fare diagnosi e suggerire cure con la professionalità di un Primario del Policlinico Gemelli.

Per le splendide assistenti invece, se il termometro segna 37,8 non è che si collega direttamente col 118… sono le uniche che neanche l’influenza stagionale costringe a letto!

I giorni storti

Anche a loro capitano giorni storti. Giorni che non c’è verso. Ma credetemi che negli anni son stati davvero molto pochi.
Prendono posto al front desk che sono già un fascio di nervi. Il tono della voce sale di due ottave sopra la media.

Che fare? Di solito la vittima sacrificale prediletta è lui: il primo agente immobiliare che appare.
Perché in fondo se l’è cercata. Perché se la va sempre a cercare.

Non serve a nulla prendersela. Sono pur sempre persone normali e capitano a tutti i giorni NO. Occorrerebbe solo cambiare i codici di linguaggio e di atteggiamento almeno per la giornata.

Veri fenomeni

Ciò detto, mi sembra chiaro che si tratti di figure professionali di valore assoluto!

Allora bando all’ironia, che si tratti di assistenti belle come Barbie Luce di Stelle o brutte come le Sorelle Bandiera, con le loro competenze amministrative e contabili, di marketing e comunicazione, creatività e senso degli affari, credo che le nostre siano assolutamente strepitose.

Dei veri fenomeni!

3 commenti
  • Ada Gay
    Rispondi

    Incredibile articolo, degno di tutti quelli di Gruppo Casa RE, Sabrina Borelli docet

  • Diana Coman
    Rispondi

    Adoro questo articolo! Centrato alla grande!!
    Complimenti a tutti, uno speciale a la Folcando!

    • Eugenia Folcando
      Rispondi

      Grazie Diana 😉 ! E aspetta di leggere il mio prossimo post “Le 10 cose che ho imparato lavorando con 30 agenti immobiliari”
      …i numeri per ora sono soltanto indicativi perchè, negli anni, le cose – che ho imparato – sono davvero tante e la squadra è costantemente in crescita!

Lascia un commento

agenzie immobiliari segretarieagenti immobiliari cosa sapere