Ripensare le città, alla luce della pandemia

 In Andamento del mercato immobiliare, MERCATO IMMOBILIARE

Una riqualificazione urbana avrà effetti benefici sul mercato immobiliare? Dove e verso quali servizi si rivolgerà la domanda di immobili in futuro?

La pandemia ha determinato un cambio del paradigma abitativo e del vivere la città. Ma, abituati a interrogarci sulla nostra salute e su quella del pianeta, troppo spesso abbiamo trascurato l’ambiente urbano, quando invece i cambi di priorità andranno inevitabilmente a generare nuove e specifiche richieste nel mercato immobiliare.

Un approfondimento sui principali ‘driver’ delle città del futuro, ci consentirà di comprendere dove e verso quali servizi si rivolgerà la domanda di immobili.

Le città in un quarto d’ora

«La città dei 15 minuti», che deriva dal concetto di ‘unità di vicinato’ elaborato per la prima volta nel 1923 in un concorso nazionale di architettura tenutosi a Chicago, è stata un’idea rilanciata da Anne Hidalgo, sindaca di Parigi, già nel gennaio 2020.

La sindaca aveva spiegato l’intenzione di contenere i flussi di traffico urbano per rendere la capitale francese meglio vivibile favorendo la prossimità, restituendoci la fotografia di quartieri residenziali integrati con servizi, verde, uffici e fabbriche, tutto a breve distanza.

Nella “città dei 15 minuti”, a misura d’uomo e rispettosa dell’ambiente, ogni cittadino potrà raggiungere in un quarto d’ora, a piedi o in bicicletta, i servizi necessari per vivere e lavorare, mangiare e divertirsi.

Le trasformazioni del vivere la città

Per rendere tutto ciò una realtà tangibile, le nostre città dovranno affrontare trasformazioni importanti: con nuove soluzioni per la sostenibilità e importanti riconversioni, con grandi interventi di riqualificazioni ed una maggiore attenzione al ‘verde’, con le sperimentazioni di moderne infrastrutture in grado di migliorare l’accessibilità a servizi ed esercizi per tutti e in breve tempo, scoraggiando l’uso delle automobili.

Nella sua riqualificazione urbana, Milano ha già accettato questa sfida e ne tiene conto nel documento Milano 2020.
Anche alcune città europee, quali Barcellona e diverse città nei Paesi Bassi, nei loro progetti di riqualificazione urbana (punti focali per la crescita del mercato immobiliare), tengono conto oggi di questa proposta della sindaca di Parigi.

Sostenibilità e valore degli immobili

Le giovani famiglie italiane sono il principale acceleratore del cambiamento delle città: con le loro nuove esigenze, nuovi gusti, nuovi stili e nuovi modi di abitarle.
In una città sostenibile, gli interventi di riqualificazione determinano inevitabilmente una ridefinizione del prezzo degli immobili. A beneficiarne non è infatti solamente la qualità della vita dei cittadini, ma anche la valorizzazione degli immobili dell’area riqualificata.

Nello specifico, gli italiani stanno riscoprendo la loro vocazione ‘green‘. Secondo un recente studio di Immobiliare.it, la vicinanza di un immobile ad un parco può determinarne l’aumento del prezzo nelle grandi città.
Fra le città in cui un immobile, con verde urbano raggiungibile entro la breve distanza, acquista molto più valore ci sono: Roma, Napoli, Genova e Venezia.

Lascia un commento

mercato locazioni 2021 Blogscadenza imu 2021 BLOG