La strada più romantica di Roma

 In #impronteurbane, La Mia CASA è ROMA

Girovagando per le strade di Roma è facile imbattersi in nomi di piazze, vie, vicoli e stradine tanto strani quanto curiosi. Toponimi che raccontano storie, nascondono vicende o riportano semplicemente alla memoria episodi memorabili.
Ma non sempre il concetto vale.

Nel quartiere Flaminio, Via Bernardo Celentano ad esempio non evoca alcunchè, ma posso ti posso assicurare che, percorrendola, ti sembrerà di essere a Notting Hill, il quartiere londinese conosciuto in tutto il mondo grazie anche successo cinematografico dell’omonimo film interpretato da Julia Roberts e Hugh Grant.

Una “piccola Londra” nel cuore di Roma

Lungo questa strada ordinata e isolata dal traffico, si susseguono case basse, strette e colorate, affiancate l’una all’altra, con le classiche rampe di scale davanti ai massicci portoncini in legno con i batacchi.

A rendere unico questo posto, regalandogli un’atmosfera romantica e varie altre suggestioni, sono proprio le sue case tinteggiate con colori pastello e adornate da una grande varietà di piante rampicanti che ne profumano l’aria e gli conferiscono un’atmosfera perennemente primaverile.
Dalle fioriere alle panchine, dai lampioni alle cassette postali così tanto british, in via Bernardo Celentano tutto richiama il quartiere londinese per eccellenza.

Una zona romantica ed esclusiva

Questa particolarissima stradina, lunga appena 160 metri, è stata realizzata dall’ingegnere Quadrio Ferruccio Pirani nei primi anni del Novecento, per ospitare gli impiegati di alto livello e i burocrati delle svariate sedi politiche e amministrative della nuova Capitale d’Italia.

È al calar del sole che nella “piccola Londra” a Roma, il suo grandissimo fascino prende il sopravvento, quando le casette colorate, abbinate ai variopinti portoncini e ad altri dettagli in stile old english, sembrano uscite da un quadro e il silenzio ha qualcosa di magico.

Una zona esclusiva, oggi privata (un cartello recita “proprietà privata” e ne interdice il traffico alle auto), a cui si può accedere dal civico 287 di Via Flaminia o da Viale del Vignola.

Uno dei segreti meglio custoditi della città

Dal rione San Saba a Montesacro, l’ingegnere Pirani ha progettato molti altri quartieri residenziali in quell’epoca, ma con la “piccola Londra” a Roma si è davvero superato.
Il suo fascino è rimasto intatto nel corso degli anni. Per la tranquillità e l’atmosfera da fiaba che vi si respira è simile a tante altre, ma unica al tempo stesso.

Dunque, Roma nasconde insoliti palazzi e bellissimi giardini privati, ma lo scorcio più romantico si trova nella zona nord della città. È uno di quei luoghi da non perdere e da visitare il prima possibile…sempre nel rispetto dei suoi residenti.

Lascia un commento

palazzo zuccari Roma Blog