La Piramide al tramonto: alla scoperta del quartiere Testaccio [Video]

 In La Mia CASA è ROMA

Nel 2016 Gruppo Casa RE ha portato a spasso per le zone più belle di Roma migliaia di utenti collegati in diretta attraverso la piattaforma Periscope. Questa visita guidata alla riscoperta di Roma ha avuto una guida d’eccezione, Giulio Base. Grazie a Giulio e alla camera del suo smartphone per 12 settimane ci siamo ritrovati ogni Giovedì puntuali alle 19.00 pronti per andare alla scoperta degli angoli più belli – e in molti casi sconosciuti – di questa città.

Fortunatamente abbiamo tenuto traccia di ogni uscita e oggi puoi rivivere le stesse emozioni di allora grazie ai video integrali dei 12 appuntamenti.

Testaccio in live streaming con Giulio Base

Il nostro secondo appuntamento ci ha visti ‘a spasso con Giulio’ nel Rione Testaccio, il quartiere che ha mantenuto, nel corso del tempo, il suo originario spirito popolare e genuino.
Attraversarlo è un viaggio che abbraccia tutte le epoche, dai resti dell’Emporium della Roma imperiale fino ai palazzi ‘fascisti’ e alle testimonianze di archeologia industriale.

L’itinerario della nostra passeggiata

Dalla Piramide Cestia – un mausoleo in stile egiziano del 12 a.C. – abbiamo percorso Via Marmorata puntellata dai rigorosi edifici realizzati negli anni ’30 e raggiunto il Cimitero Acattolico di Roma.

Lambendo il Monte dei Cocci, – collina artificiale di circa 36 m di altezza formatasi nei secoli dall’accumularsi di 25 milioni di anfore – vera e propria discarica specializzata di epoca romana, abbiamo raggiunto l’ex Mattatoio in Piazza Orazio Giustiniani – un complesso realizzato dopo l’Unità d’Italia da Gioacchino Ersoch – che attualmente ospita il MACRO, una sala espositiva de “La Pelanda” e una sede della Facoltà di Architettura dell’Università Roma Tre.

Dopo una breve sosta al MACRO abbiamo proseguito su Via Galvani sino a raggiungere Via Giovanni Battista Bodoni costeggiando l’Oratorio Salesiano e il Cinema Greenwich, storica sede fino agli anni ‘70 della Sala Clemson – il cinema parrocchiale dei Salesiani.

Una breve sosta dal Trapizzino – punto di riferimento a Testaccio per i veri amanti della pizza – e ci siamo diretti verso il Teatro Petrolini, fondato da Fiorenzo Fiorentini e Paolo Gatti nel 1994, su Via Rubattino.

Abbiamo percorso il Lungotevere Testaccio procedendo in direzione nordest, ammirando uno dei due edifici realizzati da Innocenzo Sabbatini – non si tratta di alloggi popolari ma di appartamenti a riscatto destinati al ceto impiegatizio e professionale – testimonianze di una nuova fase edilizia che investì il rione nel 1930.

Continuando lungo Via Mastro Giorgio abbiamo raggiunto Piazza Testaccio dove si è conclusa la nostra passeggiata alla Fontana delle Anfore realizzata dall’architetto Pietro Lombardi nel 1927 pochi anni dopo l’istituzione ufficiale del rione.

Alcuni dati sul mercato immobiliare (fonte Casashare)

Per chi come noi si occupa di immobiliare, esplorare una qualsiasi zona di Roma significa anche fare considerazioni sul mercato delle compravendite che la caratterizzano. Infatti, in questi 12 appuntamenti abbiamo avuto modo di approfondire con dati precisi le condizioni del mercato immobiliare in ogni singola zona. Lo abbiamo fatto con dati molto interessanti che ti saranno certamente utili se stai cercando di vendere o comprare casa a Roma.

Quelli che seguono sono alcuni dati sul mercato immobiliare, ricordando che i valori fanno riferimento alla richiesta e non al compravenduto.

Rione Testaccio

NUMERO IMMOBILI
PRESENTI  SUL MERCATO

VALORE MEDIO
CALCOLATO SUI PREZZI ONLINE

FLESSIONE MEDIA
SU ANNO PRECEDENTE

PER SAPERNE DI PIÙ

A spasso con Giulio – 14 Aprile 2016 [Foto]

A spasso con Giulio – 14 Aprile 2016
testaccio_2testaccio_3testaccio_4

A spasso con Giulio – 14 Aprile 2016

Alcuni scatti delle nostre passeggiate nei quartieri di una città straordinaria, tra realtà sorprendenti, curiosità suggestive, colori e sapori.

Lascia un commento

periscope aventino Giulio BasePeriscope Compleanno Roma Giulio Base