Giovani, ora fate attenzione al mutuo: gli errori da non fare

 In MERCATO IMMOBILIARE, Normative

Il mercato dei mutui vive un nuovo momento d’oro: a partire dal 24 giugno 2021 e fino al 30 giugno 2022, acquistare casa sarà più semplice, almeno per i giovani under 36 grazie alle particolari agevolazioni e bonus sul mutuo per l’acquisto della prima casa introdotti dal Decreto Sostegni bis (D.L. n. 73/2021).

Ma, prima di richiedere le agevolazioni sull’accensione di un mutuo per l’acquisto della prima casa, per evitare errori, occorre controllare bene che tutti i requisiti e le condizioni siano rispettati.

Mutuo prima casa giovani 2021: le novità

Le novità contenute nel nuovo Decreto emanato dal Governo sono principalmente l’accesso in via prioritaria al Fondo di Garanzia Mutui Prima Casa e l’introduzione di una importante defiscalizzazione a favore dei giovani che non abbiano ancora compiuto 36 anni.

La percentuale di copertura della garanzia del Fondo potrà arrivare all’80% della quota capitale.
I giovani che fossero in difficoltà perché con un lavoro non stabile o impossibilitati a offrire le classiche garanzie aggiuntive richieste dalle banche oltre all’ipoteca sulla casa (come la fidejussione), potranno avere ugualmente accesso al credito perché garantito dallo Stato.
Lo stesso Decreto potenzia anche una serie di agevolazioni previste con il bonus prima casa.

Ma quanto si risparmia davvero?
Comprare casa da un privato o da una ditta assoggettata all’Iva può fare la differenza.

Se si compra casa da un privato, vengono azzerate le imposte di registro, ipotecaria e catastale; mentre rimangono da versare l’imposta di bollo, le tasse ipotecarie e i tributi speciali catastali.
Qualora si decidesse di acquistare casa presso una ditta, invece, oltre alle agevolazioni sulle imposte di registro, ipotecaria, catastale, e al versamento dell’imposta di bollo, delle tasse ipotecarie e dei tributi catastali, l’Iva andrebbe versata al rivenditore e si andrebbe a maturare un credito di imposta.

I requisiti da rispettare

Per poter beneficiare delle agevolazioni, i giovani richiedenti dovranno soddisfare una serie di requisiti per potersi avvalere della garanzia statale sull’accensione di un mutuo sulla prima casa.
In particolare sono richiesti:

  • un’età massima di 36 anni non ancora compiuti nel momento in cui l’atto è rogitato;
  • un ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) inferiore a 40 mila euro per ciascuno dei due acquirenti. Ciò significa che l’acquisto può essere concesso anche alle coppie i cui gli ISEE cumulati superano tale limite, ma considerati separatamente sono inferiori;
  • qualora uno dei due acquirenti soddisfi i requisiti e l’altro non li soddisfi pienamente, le agevolazioni si applicano soltanto alla parte di valore imponibile riferibile all’acquirente che soddisfa i requisiti richiesti.

Le condizioni necessarie

Per potersi avvalere dei benefici statali sull’accensione di un mutuo sulla prima casa per i giovani under 36, una volta soddisfatti i requisiti, sono necessarie ancora alcune condizioni:

  • non bisogna essere titolari o possedere altri immobili ottenuti con la medesima agevolazione;
  • qualora uno dei richiedenti sia già titolare di una casa nel medesimo Comune nel quale si intende procedere all’acquisto di un secondo immobile, quest’ultimo andrà ceduto entro il primo anno a decorrere dal rogito. In altre parole, il soggetto dovrà modificare la sua residenza entro 18 mesi dal rogito nel Comune dove si trova l’immobile oggetto di acquisto;
  • l’abitazione che si intende acquistare non deve essere di lusso (non deve rientrare nelle categorie A1, A8 e A9).

Attenzione alle contraddizioni

Cosa offre quindi il mercato per i giovani che desiderano diventare proprietari di una prima casa? Misure indubbiamente importanti, ma che lasciano spazio ad alcune contraddizioni.

Anche per questo, grazie alla partnership con 24MAX Roma Aventino, abbiamo inserito all’interno della nostra sede di Viale Aventino 49, le figure dei mediatori del credito per privati, famiglie e imprese.
Specialisti, che operano direttamente all’interno dell’agenzia immobiliare, forniscono in tempo reale la migliore consulenza finanziaria e offrono soluzioni su misura, in modo del tutto indipendente dal sistema bancario, potendo contare sui migliori prodotti finanziari presenti sul mercato.
Per richiedere, senza impegno, la fattibilità del finanziamento e il calcolo della rata prevista per il rilascio del tuo mutuo su ogni immobile di tuo interesse, contattaci subito!

Lascia un commento

scadenza imu 2021 BLOGaffitto studenti universitari blog