Investimenti nel mercato immobiliare internazionale del lusso: il settore tiene!

 In Mercato estero

Nell’ampia orbita del mercato immobiliare internazionale esiste il comparto delle abitazioni di lusso che spesso vive di vita propria e che, almeno dal punto di vista degli italiani, ha forse tratto giovamento proprio dalle difficoltà del mercato immobiliare del Belpaese.

In un periodo in cui il mercato immobiliare fatica a riprendersi, gli immobili di lusso vivono il loro momento d’oro.

Il mercato immobiliare internazionale tiene in ogni parte del mondo!

Un trend globalizzato, dato che il settore immobiliare del lusso tiene in ogni parte del mondo, come dimostra la stima frutto delle analisi della società di consulenza internazionale di origine inglese Knight Frank nel suo Wealth Report 2015 (l’osservatorio tra i più esaustivi sul mercato del lusso) che registra aspettative positive per il settore immobiliare del lusso, promettente fin dai primi mesi di questo 2015.

Secondo i dati forniti da Knight Frank nel Global Cities Report 2015, che analizza il segmento delle case di lusso nelle otto città leader nel mondo (New York, Sydney, Londra, Parigi, Singapore, Hong Kong, Ginevra e Dubai), il mattone dei “paperoni” internazionali è ben posizionato per beneficiare della situazione economica globale.

Se Regno Unito e Stati Uniti si confermeranno i Paesi che trascinano il mattone d’oro, in cima alle classifiche del nuovo anno ci saranno però New York e Sydney, Londra dovrà attendere la seconda parte dell’anno per un accenno di ripresa. Al contrario, subiranno qualche flessione Ginevra, Parigi, Dubai e Singapore.

A spiegarci quale sia il vero segno di ricchezza immobiliare, Gianluca Santacatterina, CEO di Luxury&Tourism, da un decennio società di riferimento per gli italiani che vogliono investire in immobili all’estero.

Il vero lusso, oggi, non sta all’interno della casa ma fuori

«Sicuramente esistono dei livelli minimi di ricchezza immobiliare sotto i quali non si può scendere legati alla superficie, alla location, al grado di rifiniture – dice l’esperto – ma ciò che oggi viene maggiormente ricercato in una casa di lusso sono la privacy e la discrezione. Eccezion fatta per alcune figure professionali che hanno forse bisogno di far sapere al mondo dove hanno fatto il recente acquisto immobiliare, gran parte delle persone che destina una somma “milionaria” all’acquisto della propria casa non ha sicuramente voglia e necessità di farlo sapere al mondo intero e, anzi ha necessità assoluta di aver garantiti privacy e discrezione.»

Lusso immobiliare significa massima personalizzazione

«Il Cliente che si avvicina all’acquisto immobiliare importante vuole sentire che quella casa è stata fatta appositamente per lui, su misura come farebbe un sarto nel confezionargli un vestito certamente non standardizzato. – spiega l’esperto – Quindi proprio perché il vero lusso immobiliare non è così esternato, diventa talvolta difficile individuarlo e catalogarlo… e per fortuna, perché mette in evidenza la vera professionalità, serietà e doti degli operatori del settore.»

Gianluca Santacatterina, ha iniziato ad occuparsi di investimenti immobiliari oltre confine sin dalla prima metà degli anni ‘90, commercializzando immobili a Marsa Alam nel Mar Rosso, passando poi per Miami, l’Europa, il Marocco e la Repubblica Dominicana. Conferma che tra le mete più gettonate degli italiani che cercano abitazioni da sogno ci sono grandi città estere oppure paradisi esotici. Vantano un certo appeal capitali come Londra e New York mentre tra i Paesi più ricercati c’è la Repubblica Dominicana, l’esuberante e tropicale isola caraibica che vanta circa 402 km di spiagge tra le più belle al mondo.

L’ultima frontiera del lusso in campo immobiliare?

Sembra essere quella di farsi costruire un’isola privata della forma, della misura e dello stile che si desidera, e in qualsiasi parte del mondo si decida di vivere.

Dalla partnership tra la Christie’s International Real Estate (la nota agenzia immobiliare del mercato del lusso) e la Dutch Docklands (la società olandese che ha realizzato diversi progetti tra cui le isole che formano un planisfero di fronte alla costa di Dubai e gli iconici resort galleggianti alle Maldive) è nato il progetto Amirallah Private Islands che offre ai clienti Christie’s la possibilità di farsi costruire la propria oasi galleggiante autosufficiente ed ecologica.

Ai ricchissimi, che potranno permettersi la costruzione della propria isola privata, si offre così la possibilità non solo di essere pionieri in questo nuovo segmento di mercato, ma di fare perfino del bene al pianeta!

Lascia un commento

mercato immobiliare estero andamento