A Roma, aspettando il Giubileo, il mercato immobiliare zona per zona

 In Andamento del mercato immobiliare

Nel primo semestre 2015 le quotazioni delle case sono diminuite mediamente del -2,5% rispetto al semestre precedente nelle grandi città. Roma ha evidenziato un calo meno sostenuto: le quotazioni delle abitazioni capitoline hanno registrato un calo del -2,1%.
Insomma, i prezzi delle abitazioni scendono, ma non in modo omogeneo a livello nazionale.

Dall’annuncio del Giubileo di Papa Francesco, un Anno Santo straordinario dedicato alla Misericordia per ricordare al mondo che esistono le periferie e la povertà, tutte le zone a ridosso dell’area che maggiormente sarà interessata dal traffico dei pellegrini, hanno subito un rialzo della domanda di abitazioni.

Dunque, se un primo effetto positivo del Giubileo era atteso per risvegliare qualche settore produttivo della Capitale, si parte proprio dall’immobiliare!

Mercato immobiliare di Roma vivacizzato dal Giubileo

Il nuovo Giubileo si aprirà il prossimo 8 dicembre, si attendono nella Città Eterna oltre 25 milioni di pellegrini che fino al 26 novembre 2016 affolleranno i luoghi sacri della capitale.

Ovviamente questo si ripercuoterà sul mercato immobiliare di Roma! Dall’annuncio di Papa Bergoglio infatti, si è assistito ad un aumento costante della domanda da parte degli investitori soprattutto nelle zone più vicine al Vaticano, ma anche nel quartiere Prati e in tutte le aree vicine ai siti turistici della città.

I tagli preferiti sembrano essere quelli di abitazioni con una superficie compresa tra i 70 e gli 80 metri quadri: questo formato, infatti, è quello che viene considerato appropriato per chi vuole affittare delle camere o per le attività ricettive in generale (B&B o casa vacanza). Qualche richiesta proviene anche da residenti fuori Roma, che prediligono tipologie inizialmente da affittare a turisti per poi eventualmente abitarci in futuro o rivenderle.

Andamento mercato immobiliare Centro Storico (fonte Casashare)

Premesso che i valori, di seguito riportati fanno riferimento al prezzo di richiesta e non a quello del compravenduto, nel cuore di Roma, al Pantheon e al Ghetto Ebraico, in media non si superano gli 8mila € al mq per le soluzioni da ristrutturare, ma le abitazioni in buono stato possono tranquillamente raggiungere punte di 10mila € al mq.

Piacciono molto anche le abitazioni situate in piazza Locatelli, via dei Giubbonari e via del Tempio dove per immobili d’epoca si possono spendere in media dai 9mila ai 10mila € al mq: registriamo inoltre una flessione media dei prezzi di richiesta pari al 10% calcolato su 184 giorni, periodo medio nel quale il segmento ha subito il ribasso. I valori salgono ancora per gli immobili posizionati in via del Babuino e in piazza di Spagna dove si toccano punte di 13mila € al mq, con una flessione dell’11% in 211 giorni. Prezzi più contenuti si registrano invece per la zona di piazza del Popolo dove, al momento, si registra una media di 7mila € al mq.

Andamento mercato immobiliare Prati (fonte Casashare)

Un sostanziale aumento dei prezzi in zona Prati, perché vicino a San Pietro. Le vie Cassiodoro, Tacito e Cavour sono quelle più apprezzate dove si concentrano prevalentemente palazzi di stile umbertino che, da ristrutturare, hanno quotazioni che vanno dai 6mila ai 7mila € al mq con una flessione del 9% in 242 giorni. In zona San Pietro – Gregorio VII soffrono i tagli grandi, -11% in 331 giorni, perché in questa zona acquistano soprattutto gli investitori che si orientano su soluzioni di piccola dimensione, che infatti hanno tenuto meglio. La zona maggiormente richiesta si sviluppa tra Porta Cavalleggeri e le mura vaticane, dove per un’abitazione storica in buono stato si spendono circa 4.300 € al mq, -8% in 235 giorni.

Andamento mercato immobiliare Trastevere e San Lorenzo (fonte Casashare)

Per Trastevere c’è sempre una buona domanda ma i prezzi sono scesi negli ultimi anni, con una flessione media del prezzo di richiesta del 9% in 212, soprattutto a causa della maggiore scomodità della zona: vicoli stretti, notevole difficoltà di parcheggio, mancanza di ascensore. Le quotazioni medie oscillano intorno ai 5mila € al mq, ma possono salire sino a 7mila € al mq nel caso di attici con vista panoramica e ubicati nelle strade più richieste, quali via dei Riari e via San Francesco di Sales. Scendono i prezzi in zona San Lorenzo, dove anche il prezzo di richiesta ha registrato un – 9% in 163 giorni, ma la ripresa dell’erogazioni dei mutui, un clima di maggior fiducia e i ribassi dei semestri precedenti stanno determinando un aumento delle compravendite.

Il Giubileo, quindi, è una inattesa e voluminosa opportunità per il mercato immobiliare capitolino che già registra un grande fermento, e un ottimo banco di prova per i mediatori immobiliari che, in modo attento e puntuale, dovranno offrire un servizio che risponda alle esigenze degli investitori nazionali ed internazionali.

Lascia un commento

mercato immobiliare tendenze 2015case yuccie